Aveva un vestito color panna

L’auto con le quattro frecce sulle strisce pedonali, il via vai della gente sotto il portico di un teatro, uomini in giacca e cravatta impugnano ventiquattrore di pelle nera, luci calde illuminano dal basso un palazzo austero sul lato lungo della piazza, rumore di tacchi sull’acciottolato, l’ingresso di una galleria, lo sguardo di Leonardo sui passanti, un vecchio tram, le pellicce bianche di due signore in attesa di qualcosa, il flash di una macchina fotografica, le indicazioni di un vigile a una coppia straniera, un semaforo rosso.

Uno sguardo al cellulare e un altro ancora gioca con le monete nella tasca del cappotto stamattina è crollato il prezzo del piombo cazzo c’avranno da ridere i filippini? le aveva scritto ci vediamo sotto il portico inutile chiamarla avrei potuto lavare la macchina nessuno gli ha mai spiegato dove infilare le mani se le tieni dietro la schiena sembri vecchio se stanno in tasca sudano e poi non puoi mica asciugarle prima di salutare e il saluto appunto ecco l’altro problema come si saluta in questi casi? JP Morgan accetta i lingotti d’oro come collateral ora il semaforo è verde.

Aveva un vestito color panna, ma l’avrebbe notata comunque.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...