E’ tardi, perché non vieni a dormire?

In fondo te la stai cercando.

Se ora sei in studio, seduto davanti a un computer, sulla scrivania cumuli di carta e un codice aperto alla stessa pagina da cinque giorni, per terra altra carta e un altro codice di due anni fa, e una penna che non trovi, skype rosso occupato, e quel documento che cazzo prima poi dovrai finire e invece apri la pagina delle note su fb e prendi l’ennesima pausa, il cervello sta andando a puttane, hai bevuto un caffè doppio, tra un’ora prenderai un taxi che ti porterà a casa e domattina la sveglia suonerà alle cinque, partenza alle sei, devi essere a Livorno in tempo, poi tornerai a Milano e dopo domani sei ad Alessandria, e ti vengono in mente poche città tristi come Alessandria, e comunque stanno tutte in Piemonte, ma solo perché la Calabria non entra in classifica, e, insomma, se ora sei in studio e stai scrivendo questa nota significa che qualcosa non va, forse hai tanti amici con cui chatti, magari hai appena fatto una lunga telefonata con una persona che non sentivi da tanto tempo, quella voce ti ha fatto sentire a casa, ma c’è qualcosa che non va, forse è solo che eri convinto che andava bene così, che spegnere il cervello alla fine è facile, che il lavoro adesso ti porta via tempo ma poi qualcosa ti tornerà indietro, insomma stai facendo un investimento, prima o poi arriveranno i soldi, ma è inutile che cambi discorso, alla fine ora stai solo scrivendo una nota su fb e speri che qualcuno ti legga, e forse lo fai solo per quello, ma allora perché stai ancora scrivendo per chi lo stai facendo chi deve leggerti, perché sei ancora qui in mezzo alla notte a invidiare quelle luci accese su camere da letto di famiglie forse tristi ma che in fondo sono famiglie e lì qualcuno in carne e ossa c’è che a un certo punto mentre stai scrivendo una nota su fb ti accarezza la testa e ti sussurra “è tardi, perché non vieni a dormire?”.

Annunci

2 thoughts on “E’ tardi, perché non vieni a dormire?

  1. Calma. Una citazione bella, da ripetere come un mantra in momenti come questi: “Il colonnello fece colazione con la tranquillità di un pugile malridotto che sente contare fino a quattro e sa rilassarsi profondamente per altri cinque secondi”. Per me è straordinario. Ciao.

  2. A. mi somiglia, a me che sono una donna.
    Ma in fondo cosa c’entra che io sia uno donna? Non deve esserci sempre un genere per ogni cosa.
    Potrei raccontare ad A. come mi sono dovuta accendere una sigaretta mentre leggevo di lui, perché certi momenti vanno celebrati con una sigaretta. Mi sono dimenticata che da un po’ di tempo ho una ruga in mezzo agli occhi, l’ho fatto grazie ad A..
    Il punto, però, è che l’unico, vero, desiderio sarebbe chiedere ad alexanderbell di parlare con me, di vedere me, perché A. non è nessuno senza di lui e a me interessa lui.
    E cazzo, riesco a immaginarmelo quel nostro primo caffè.
    Io sarei imbarazzata, un po’ rigida, cercherei di essere brillante, di fare colpo. Avrei i tacchi troppo alti, come sempre.
    Forse, dopo un pochino, accesa una sigaretta, inizierei a lasciarmi andare e ti poserei addosso i miei giganteschi occhi azzurri e ti farei ridere.
    Tu avresti un libro e avresti voglia di birra.

    L. ti sta dicendo che hai dato voce a sentimenti che lei non sapeva come esprimere, hai rianimato ricordi che erano stati teneramente fatti tacere.
    E questo è abbastanza perché voglia vivere con alexanderbell tutto il resto.

    Ci sono cose più grandi di noi, il motivo per il quale ho scoperto questo blog, ad esempio.
    A 17 anni ti avrei semplicemente scritto che volevo vederti, ti avrei chiesto di vederci, avrei ascoltato con le cuffie i Pearl Jam mentre cercavo lamula perfetta.
    A 27 non posso che essere L. e scriverti queste stronzate.
    Perché ti sarei familiare per motivi più grandi di noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...