Io rido.

Ridi di neonati dimenticati in una fornace in vetroresina, di disabili chiusi in un garage, di terroni sommersi dai rifiuti, zingari bruciati da corto circuiti semoventi, fosse comuni, ricchioni sprangati a sangue, giovani estintore-muniti, drogati, vegani, ridi di gusto, la pancia si contrae spasmodicamente, quindicenni impiccati, e per fortuna che la corda ha tenuto bene, e bambini affogati violentati venduti, Calabria, negri ebrei sotto forme di vita animali abbandonati, torna a casa pensando di avere un raffreddore e mezzora dopo muore e chissà per quale cazzo di motivo, (e il motivo dev’essere Brindisi), bombe a Oslo, mine che sventrano militari, la giornata della memoria di chi?, alzheimer, un sostanziale dioporco, immigrati sparsi nel mare di Lampedusa o al timone di barche a vela, incidenti stradali, Yara Yera, neonati nei cassonetti, gemelli scomparsi, fratelli annegati alla ricerca di un pallone che – oh – va sempre più a largo, la folle moda del glugluing, milioni di immagini frasi battute, l’indignazione la percepisci ma tu ridi, e più s’indignano e più tu ridi, a crepapelle, non ti tieni più e ridi, apri la bocca, le mascelle aperte, ridi e ridi e ridi e ridi ancora, e il Papa che trema, “eppure ero convinto di averlo portato all’asilo”, (ops!), e ancora la malattia gli handicappati la morte, milioni di modi per morire, e vorrei decidere quando morire, e ti lascio un testamento in cui ti dico che magari dieci anni attaccati a ‘sta macchina non ci voglio stare, (e invece ci stai), e il tuo lavoro, ma chi cazzo difendo ogni giorno?, e la persona che ami che ti fa ciao ciao con la manina, ed è l’ultima volta, il vuoto che senti quando apri la porta di casa e nessuno che chieda “chi è?”, e i Kellogg’s la mattina e già che ci siamo pure la sera, e tu ridi ridi ridi ridi, e le lacrime agli occhi, le lacrime agli occhi. E poi piangi. Ma sei convinto che ridi.

Annunci

2 thoughts on “Io rido.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...