Io e il mio portinaio.

Io e il mio portinaio abbiamo saltuarie conversazioni. Saltuarie, sì; ma che si prestano a molteplici piani di lettura.

Venerdì 2 aprile 2010, ore 9,07.
“Buongiorno”
“Raccomandata no arrivata”
“Ok, grazie”

Martedì 5 ottobre 2010, ore 9,01.
“Buongiorno”
“Raccomandata no arrivata”
“Ok, grazie”

Lunedì 24 gennaio 2011, ore 9,03.
“Buongiorno”
“Scusi”
“Sì?”
“Trovati pannolini in plastica, no fare così”
“Capisco il suo fastidio, ma credo che lei stia rivolgendo le sue lamentele alla persona sbagliata”
“Pannolini generico, no plastica”
“No, questo mi pare evidente. Ma, come le dicevo poc’anzi, temo che ci sia un fraintendimento: l’ultima volta che ho usato un pannolino è stato all’incirca ventinove anni fa, e, come potrà immaginare, dubito che si tratti dello stesso pannolino che lei stamattina ha rinvenuto nei cassonetti condominiali preposti allo smaltimento della plastica”
“Cacca no plastica”
“Ok, smetterò di cagare nella plastica. Buona giornata”

Mercoledì 11 maggio 2011, ore 20,10.
“Buonasera”
“Buonasera”

Lunedì 20 giugno 2011, ore 8, 59.
“Buongiorno”
“Arrivata raccomandata”
“Ah, bene”
“Tiene raccomandata”
“Mi, scusi, ma il destinatario di questa raccomandata è la signora Giovanna Panebianco”
“Raccomandata per sua signora”
“Senta, sebbene l’abbigliamento del mio coinquilino possa risultare talvolta bizzarro, le posso assicurare che, primo, è un uomo, e, secondo, che non è mia moglie”
“Lei rifiuta raccomandata?”
“No, come stavo tentando di spiegarle.. Senta, dia qui la raccomandata”
“Quando apre busta poi butta carta in spazzatura carta, no plastica”
“Ma certo. Ah, la saluta mia moglie. Arrivederci”

Lunedì 7 novembre 2011, ore 9,00.
“Buongiorno”
“Mi scusi”
“Mi dica”
“Stamattina bidone carta c’era pesce”
“E quindi?”
“Signora terzo piano dice che lei buttato pesce in carta”
“Guardi, credo di non aver mai cucinato pesce da quando sono in questa casa. Fatta eccezione per il sugo già pronto della Findus, ma dubito che lei si stia riferendo a questo”
“Pesce in generico”
“Pesce in generico, certo; ma le assicuro che Quel Pesce non l’ho buttato io nella carta”
“Signora terzo piano visto lei, questa notte, butta pesce dove non deve”
“La signora del terzo piano si sbaglia, mi pare evidente”
“Io non può spostare sempre vostra spazzatura”
“Senta, facciamo così: ne parli con mia moglie. Arrivederci”

Giovedì 1 marzo 2012, ore 8,30.
“Buongiorno”
“Scusi”
“…”
“Signora primo piano dice lei visto nudo in balcone, ieri sera”
“Considerato che vivo al terzo piano e che, ma rimanga tra noi, non sono solito girare nudo sul balcone di casa, ho la netta sensazione che la signora del primo piano le abbia fornito delle indicazioni errate”
“Signora sicura”
“…”
“No nudo balcone”
“Ok, ricomincerò a pisciare nel bagno di casa. Buona giornata”

Giovedì 20 settembre 2012, ore 8,57.
“Buongiorno”
“Scusi”
“Sì?”
“Sua moglie..”
“Mia moglie è morta”
“…”
“Arrivederci”

Venerdì 21 settembre 2012, ore 9,10.
“Buongiorno”
“Ma vaffanculo, negro”

Annunci

2 thoughts on “Io e il mio portinaio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...